martedì 8 novembre 2011

Dies irae


E' la più celebre delle sequenze liturgiche, propria della Missa pro defunctis (o Messa da Requiem).

Si tratta di una terzina a rima baciata di dimetri trocaici acatalettici [òoòo òoòo], struttura metrica molto diffusa nelle sequenze più tarde. In effetti il Dies irae è attrubuto a Tommaso da Celano (1200-1270), il biografo di san Francesco.

L'intera sequenza consta di 17 strofe più una coda («Lacrimosa»).

Le 17 strofe sono intonate a due a due sulla stessa  melodia (tranne la 17).

Il Dies irae ha la particolarità di ricominciare da capo ogni 6 strofe, ovvero tre temi musicali: 


Per approfondire: examenapium; univirtual